La “gens Langobardorum”: non solo guerrieri

Musei di Fiesole

“Il popolo più feroce per ferocia”, così fu descritto e così probabilmente apparve agli occhi delle popolazioni locali che, nella situazione già caotica determinata dalla guerra greco-gotica e dalle successive carestie e malattie, videro arrivare un popolo di pastori guerrieri nomadi del tutto estranei alla società romana. Eppure, anche tra i Longobardi, non esistevano solo guerrieri ma anche pastori e artigiani con un proprio patrimonio di tecniche e prodotti. Quanto rinvenuto a Fiesole ci permette di entrare in questo mondo incontrando un orefice longobardo e i suoi strumenti.

 

http://www.popedope.com/ | http://blondeadvice.com/ | http://chaldeanart.com/ | penwing.com