Lo sguardo della mosca: tanti occhi per un Museo

Musei di Fiesole

Il Museo Bandini conserva la collezione di opere d’arte di Angelo Maria Bandini, da lui lasciata in eredità al Vescovo e al Capitolo della Cattedrale di Fiesole nel 1803 “per decoro, istruzione e beneficenza del popolo di Fiesole”. Vi sono esposte opere di pittura e scultura risalenti ai secoli XIII, XIV e XV, principalmente realizzati da artisti  toscani. Seguendo dunque le precise indicazioni lasciate dal Bandini al momento della sua morte, il Museo offre ai visitatori l’opportunità di ripercorrere lo sviluppo dell’arte toscana, dai suoi albori duecenteschi, fino alla fine del XV secolo. La collezione è composta da una pregiata raccolta di opera d’arte del Medioevo e primo Rinascimento arricchito di recente da nuove acquisizioni come la Madonna in terracotta policroma attribuita a Filippo Brunelleschi. Il percorso che qui proponiamo  favorisce un incontro ravvicinato con l’arte del primo Rinascimento toscano, permettendo ai ragazzi di guardare le opere da diverse prospettive. 

http://www.popedope.com/ | http://blondeadvice.com/ | http://chaldeanart.com/ | penwing.com